Monthly Archives:

settembre 2016

dolci

Mancaron al cocco

Processed with VSCO with f2 preset

I macaron sono la mia passione e mi affascinano tantissimo! Rimango stupita davanti alla vetrina della maison Laduree, osservando questi piccoli dolcetti colorati tanto buoni quanto, ahimè, costosi. Fortunatamente dopo tanta pratica e fallimenti sono riuscita a trovare la ricetta che fa per me e da quando la utilizzo non sbaglio più un colpo!
La ricetta classica potete trovarla in un altro post che ho fatto qualche tempo fa(http://blog.giallozafferano.it/orchideedizucchero/finalmente-macarons/), mentre qui vi lascio quella per realizzare la variante al cocco, ancora più golosa. Voglio condividere con voi anche dei piccoli trucchetti per la buona riuscita della ricetta:

– la cosa fondamentale é setacciare la farina più volte, soprattutto quella di cocco; non vi consiglio di frullare le mandorle per ottenere la farina bensì di comprarla giá pronta, così che sia fina e senza pezzi irregolari.

– usate albumi perfettamente separati dai tuorli e a temperatura ambiente così che montino bene

– il forno è importantissimo! Deve assolutamente essere ventilato.

-non abbiate fretta! Mescolate il composto lentamente per non farlo smontare

-usate ASSOLUTAMENTE la sacca da pasticceria per realizzare i gusci, con una bocchetta liscia.

-usate coloranti in gel e non liquidi!

INGREDIENTI
20 gr di farina di cocco settacciata 3 volte
40 gr di farina di mandorle setacciata
40 gr di zucchero semolato
100 gr di zucchero a velo
60 gr di albume
Colorante q.b facoltativo

PER LA GANACHE al cioccolato fondente
100 gr di panna liquida
80 gr di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO
Iniziate setacciando bene le due farine insieme e poi ripetete con lo zucchero a velo così che si uniscano gli ingredienti solidi; montate bene gli albumi aggiungendo lo zucchero semolato in 3 volte, fino a che rivoltando la ciotola non saranno fermi. Unite ora agli abumi la miscela di farine e zucchero a velo, molto delicatamente, mescolando dal basso verso l’alto( se usate il colorante unitelo adesso).
Create dei cerchietti con il composto, grandi come una moneta da due euro, su di una teglia coperta da carta forno. Fateli seccare all’aria per mezz’ora oppure fino a che toccandone la superficie non vi rimarrà più del composto sul dito.
Cuoceteli in forno preriscaldato e ventilato a 140 gradi per 15 minuti e lasciateli freddare totalmente.
IMG_5242

Preparate la ganache facendo scaldare la panna senza farla bollire, poi spegnetela e tuffatevi il cioccolato a pezzi; mescolate fino a che non sarà sciolto del tutto poi fatela freddare bene.
Farcite un guscio con un po’ di farcia bella fredda e chiudete con un altro.
Sarebbe meglio consumarli entro poco tempo, però volendo possono essere conservati in frigo per un giorno.

Processed with VSCO with c2 preset

Senza categoria

Polpette di riso vegetariane

Processed with VSCO with wwf preset

Processed with VSCO with wwf preset
A casa mia vige la regola del ” meglio in più che di meno” ed è per questo che ogni volta che si cuoce il riso, per farne un primo piatto freddo, ne avanza una ciotolona. Non me ne vogliate, ma nessuno sarebbe felice di mangiare riso per 3 giorni. Così sono nate le mie super polpettine, apprezzate proprio da tutti. Si possono friggere, spadellarle con del condimento oppure cuocere in forno; se si fanno piccoline piccoline sono perfette come finger food dell’aperitivo!

INGREDIENTI per 10 crocchette medie
300 gr di riso cotto
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
3 cucchiai di pecorino grattugiato
2 tuorli
Pangrattato q.b
Pepe q.b

PROCEDIMENTO
Ricetta più semplice e veloce di questa non c’è! Aggiungete al riso il parmigiano ed il pecorino, i tuorli ed una bella macinata di pepe. Formate dieci palline con circa un cucchiaio e mezzo di composto e passatele nel pangrattato.
In una padella fate scaldare 4/5 cucchiai di olio evo e metteteci le crocchette; fatele cuocere per circa 10 minuti, fino a che non saranno belle dorate e croccanti, avendo cura di girarle delicatamente di tanto in tanto. Fatele scolare su un po’ di carta da cucina e servitele belle calde.

Senza categoria

Occhi di bue alla marmellata

Per me la colazione del cuore, quella che ti scalda d’ inverno e ti dà la carica per affrontare le giornate uggiose, magari anche un po’ lunghe è  composta da occhi di bue alla marmellata ed un cappuccino caldo, ora di soia prima di latte vaccino.  Questi biscotti sono sempre stati i miei preferiti. Da bambina ignoravo le brioche, le bombe alla crema e le crostatine, io chiedevo rigorosamente questo tipo di biscotto, ma non alla Nutella( troppo scontato) bensì con la confettura di albicocche. Tutt’ oggi quando con gli amici, di sabato sera di ritorno da un locale, ci fermiamo ad un forno per ricaricarci, mentre tutti si fiondano su i cornetti caldi io, imperterrita, mi gusto i miei biscotti occhi di bue. E sono felice.

Vi propongo la mia ricetta, in versione semi integrale e con confettura di fichi homade.

INGREDIENTI

150 gr di farina 00

50 gr di farina integrale

50 gr di burro morbido

2 tuorli

100 gr di zucchero

1 cucchiaio di acqua

1 cucchiaino di lievito

Confettura a piacere( io di fichi) q.b

 

PROCEDIMENTO

per preparare la frolla unire in un recipiente il burro morbido con i tuorli, far amalgamare il tutto fino a che non sarà un composto  lavorabile facilmente con un cucchiaio e poi aggiungere lo zucchero; mescolare bene, poi addizionare all’impasto le farine, il lievito e l’acqua. Impastare velocemente per ottenere un panetto compatto da far riposare in frigo per 30 minuti

Stendere l’impasto con l’aiuto della carta da forno( non dovrà essere spesso poiché i biscotti saranno “doppi”) , poi con un coppapasta ricavare dei biscotti tondi e con una formica più piccola dalla metà dei biscotti   eliminare la parte centrale dove sarà messa la confettura. Sovrapporre le due parti e farcire il centro del biscotto con un cucchiaino di confettura. Cuocere a 180 gradi per 15/20 minuti, fino a che i biscotti non saranno coloriti.

Senza categoria

Torta salata di patate

Pochi ingredienti, ma tanto tanto gusto! Questa torta salata alle patate si prepara in pochissimo ed è perfetta come antipasto, spuntino oppure pranzo/cena veloce. Quasi dimenticavo: é totalmente priva di uova e burro, salva linea e…salva cena!

 

Processed with VSCO with wwf preset

INGREDIENTI

200 gr di farina 00

1 cucchiaino raso raso di sale

1 cucchiaino di lievito instantaneo

acqua q.b

500 gr di patate

parmigiano grattuggiato q.b

PROCEDIMENTO

in una ciotola mettete la farina, il sale, il lievito,l’olio ed infine aggiungete un po’ di acqua alla volta per ottenere un panetto liscio e lavorabile con le mani, non appiccicoso( circa mezzo bicchiere); stendete l’impasto  in una teglia per crostate e fatelo cuocere alla cieca per 15 minuti in forno a 180 gradi.

Tagliate le patate a fettine sottilissime ed agialatele sulla superficie del nostro involucro; cospargetele di abbondante parmigliano ed irrorate d’olio.

Cuocete la torta rustica a 18’/200 gradi per circa 40 minuti, fino a che non sarà cotta e le patate saranno belle dorate.

 

 

 

 

Senza categoria

Scones salati alle nocciole

Vi presento gli scones: tipici dolcetti inglesi ( amatissimi anche in Irlanda!) serviti durante l’ora del tè. La versione classica è ripiena di panna acida e confettura di fragole. Io però ho voluto prepararli nella versione salata , perfetta per accompagnare gli aperitivi!  L’impasto si può facilmente rendere dolce aggiungendo, al posto del sale, la stessa quantità di zucchero e sostituendo lo yogurt greco con  un formaggio spalmabile neutro ( va benissimo anche del mascarpone) e con un corposo strato di confettura.

Con questa ricetta partecipo al contest mensile della pagina Instangram “Seiincucina” 😊

INGREDIENTI per 18 pezzi

200 gr di farina 00

1 cucchiaino raso di zucchero

10 gr di lievito instantaneo ( va bene anche quello per dolci)

120 gr di latte

50 gr di burro a temperatura ambiente

50 gr di nocciole

-per farcire

170 gr di yogurt greco intero

1 avocado medio

sale, pepe, olio extravergine q.b

origano q.b

PROCEDIMENTO

Preparare gli scones è molto semplice, infatti basta impastare in una ciotola la farina, unita al lievito ed al sale, con il latte tiepido ed il burro a pezzi, fino ad ottenere un impasto morbido; la consistenza non sarà compatta come quella del pane, ma va bene così. Copritelo con della pellicola e lasciatelo in  frigo per 10 minuti; nel mentre tagliate al coltello le nocciole, così da sminuzzarle grossolanamente. Riprendete l’impasto dal frigo ed aggiungete le nocciole tritate, poi stendetelo tra due fogli di carta da forno leggermente infarinati, ottenendo lo spessore di 1 centimetro circa; con l’aiuto di un coppapasta tondo oppure di un bicchiere, ricavate 18 scones, metteteli su una teglia ricoperta di carta da forno e  spennelateli con un goccio di latte. Cuoceteli per 15 minuti a 210 gradi, fino a farli dorare; sfornateli e fateli raffreddare. Preparate il ripieno: in una ciotola mettete lo yogurt greco e conditelo con  un pizzico di sale, del pepe, un cucchiaio di olio e dell’ origano, poi tagliate a fette sottili l’avocado. Ora basterà tagliare delicatamente a metà gli scones, spalmarne una parte con lo yogurt, adagiare un paio di fettine di avocado e poi richiuderli  come dei paninetti.

Durante l’happy hour faranno un figurone! 😎😋

p.s: per il ripieno potete assolutamente usare quello che più  vi piace! Sono ottimi anche serviti con del formaggio spalmabile e dei salumi come speck e prosciutto crudo👌🏻

 

 

Processed with VSCO with e1 preset

Senza categoria

Plumcake alle noci e caramello salato

Processed with VSCO with a5 preset

Un plumcake dal sapore un po’ autunnale, semplice ma allo stesso tempo d’effetto grazie all’aggiunta del soffice caramello salato!

INGREDIENTI

-PER IL CARAMELLO SALATO

150 gr di zucchero semolato

20 gr di acqua

100 gr di panna fresca liquida

20 gr di burro

un grosso pizzico di sale

 

-PER IL PLUMCAKE

3 uova medie

150 gr di zucchero

50 ml di olio di semi

50 ml di panna fresca liquida

300 gr di farina

100 ml di acqua

50 gr di noci

caramello salato q.b

PROCEDIMENTO

iniziamo preparando il caramello salato, ma non lasciatevi intimorire perché è più semplice di quanto sembri! Per prima cosa mettiamo  in una padella(meglio se antiaderente) lo zucchero e l’acqua, poi senza mescolare mai , lasciamolo caramellare a fuoco medio fino a che non diventerà biondo( se vedete che si sta colorendo troppo toglietelo subito dal fuoco perché velocemente si brucerà)

una volta raggiunto il colore desiderato togliamo dal fuoco, aggiungiamo il burro e la panna; mesoliamo con una frusta velocemente, ottenendo un caramello liscio e senza residui di zucchero. Aggiungiamo  il sale. Ora, un po’ teniamolo da parte per il plumcake( un paio di cucchiai) il resto si può conservare per circa un mese in frigo, in un barattolo sterilizzato e ben chiuso.

Questo deve essere il colore è la consistenza

Questo deve essere il colore è la consistenza

Prepariamo il nostro cake: innanzitutto sbattiamo bene le uova con lo zucchero, fino a che non saranno spumose; poi aggiungiamo la panna fresca e l’olio, continuando a montare il tutto. Uniamo la farina setacciata con il lievito e le noci, tritate molto grossolanamente con le mani.

versiamo l’impasto in uno stampo da plumcake coperto da carta da forno ed inforniamo in forno già caldo a 180 gradi per 50 minuti.

Una volta pronto sforniamo e lasciamo freddare; decoriamo  versando a filo il caramello sulla superficie et voillá!

Si conserva bene per 2/3 giorni sotto una campana di vetro, oppure potete porzionare le fette per congelarle!

plumcake noci e caramello salato

dolci

Crostata con crema pasticciera al caffé

Un friabile guscio di frolla racchiude la crema pasticciera al caffé, dal gusto delicato ed aromatico. Questo dolce é perfetto per la colazione, magari accompagnato da un bel cappuccino schiumoso oppure per una merenda con qualcosa in più……

 

INGREDIENTI

per la frolla:

250 gr di farina 00

125 gr di burro

125 gr di zucchero semolato

1 cucchiaino di lievito vanigliato

i semi di una bacca di vaniglia

1 pizzico di sale

2 tuorli freschissimi e a temperatura ambiente

Per la crema

300 ml di latte intero

100 gr di zucchero

1 tazzina di caffé zuccherato leggermente

2 tuorli

40 gr di farina 00

PROCEDIMENTO

prepariamo la frolla: innanzitutto sciogliamo il burro a bagnomaria e lasciamolo intiepidire; sbattiamo i tuorli con lo zucchero fino a che non saranno un po’ spumosi. Aggiungiamo a poco a poco il burro alle uova e mescoliamo; uniamo i semi di una bacca di vaniglia, il pizzico di sale e la farina setacciata con il lievito, tutta in una volta. Impastiamo velocemente e riponiamo il panetto di frolla, che sarà molto morbida, in frigo avvolta da pellicola per almeno 1 ora.

Prepariamo la crema: mettiamo a scaldare il latte a cui abbiamo aggiunto la tazzina di caffè; sbattiamo i tuorli con lo zucchero e la farina fino a che non saranno spumosi. Appena il latte sarà caldo aggiungiamolo  a poco a poco sui tuorli, mescolando di continuo; riversate il composto nella pentola e lasciamo cuocere la crema a fuoco lento, fino a che non sarà pronta( deve prendere consistenza). Arrivata a cottura facciamola freddare, mescolandola per far disperdere il calore e non far formare la crosticina.

Quando la frolla avrà riposato abbastanza in frigo stendiamolo con l’aiuto della calrta da forno, avendo cura di fare un bel bordo spesso; facciamola cuocere alla cieca per 20 minuti a 180 gradi. Dopodiché versiamo nel guscio la crema; lasciamo cuocere altri 20/25minuti sempre a 180 gradi( controllatela perché dipende tutto dallo spessore della frolla; se i bordi si scuriscono troppo continuate la cottura coperta da un foglio di stagnola). Sforniamo e lasciamo freddare completamente.

p.s

servita con un po’ di panna montata é la morte sua 😂😂

Processed with VSCO with f2 presetProcessed with VSCO with wwf preset

 

 

 

dolci

Biscotti morbidi al cocco, con un tocco in più

Biscotti morbidi al cocco

Processed with VSCO with a5 preset

Lasciatevi avvolgere dal gusto dolce e tropicale di questi biscottini cosi’ morbidi da sciogliersi in bocca! Sono profumatissimi,golosi e leggeri poichè totalmente privi di uova; poi  la copertura di cioccolato fondente dona loro quel tocco in più! Uno tira l’altro…..

INGREDIENTI

40 gr di olio di cocco( si trova nei negozi che vendono prodotti per cucina orientale e biologica) oppure 40 gr di burro fuso

100 gr di zucchero bianco

120 gr di yogurt greco intero

50 gr di farina 00

50 gr di farina di cocco

per decorare

25 gr di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO

In una ciotola amalgamate lo zucchero con l’olio di cocco(o il burro fuso), poi unitevi lo yogurt; aggiungete la farina setacciata e poi quella di cocco. A questo punto il composto sarà molto morbido,ma così deve essere! Aiutandovi con un cucchiaio formate delle palline, ed adagiatele su una teglia ricoperta da carta da forno; appiattite le palline leggermente ed infornatele a 210 gradi per circa 20 minuti. Nel mentre sciogliete il cioccolato ed una volta pronti i biscotti( devono acquistare consistenza ma non colorirsi), intingeteli per metà nel cioccolato; lasciatelo  solidificare et voilà, il gioco è fatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Senza categoria

Patate speciali al guanciale

Processed with VSCO with a5 preset

Processed with VSCO with f2 preset

Leggendo il nome della ricetta vi starete chiedendo: “Patate speciali? Cosa avranno mai di così particolare?” Beh, ve lo dico subito!. Così semplici da poter essere realizzate ad occhi chiusi( occhio al coltello però!), si preparano con 2 ingredienti e vi regaleranno un profumo che inebrierà tutta la casa. Il tocco in più é ovviamente il guanciale che però può essere facilmente sostituito con della pancetta, dello speck o del prosciutto crudo di ottima qualità; io personalmente amo servirle come contorno ad un piatto di carne oppure a del formaggio. Faranno impazzire tutti, giuro!
INGREDIENTI per 4 persone
8 patate medie e regolari
80 gr di guanciale in una sola fetta
Sale q.b
Olio q.b
Pepe q.b

PROCEDIMENTO
Innanzitutto lavate le patate e privatele della buccia; asciugatele bene e con un coltello affilato tagliatele come se doveste fare delle fettine sottili avendo cura però di non affettarle completamente in modo che le fette non si stacchino; salate,pepate ed irrorate con l’olio; tagliate il guanciale finemente ed inseritelo tra le fettine di patata con delicatezza
Cuocetele in forno caldo a 210 gradi per circa 40 minuti,avendo cura di far prendere loro un bel colore dorato. Servitele calde.

Senza categoria

Tartufini di Oreo al burro di arachidi

Processed with VSCO with acg preset

Processed with VSCO with f2 preset

Processed with VSCO with acg preset
Non sono una grande amante dei biscotti confezionati, preferisco mooolto di più quelli fatti in casa con le mie manine 😆. Gli unici ai quali non so resistere e mi hanno sempre fatto tanta gola sono gli Oreo! Sono dei biscottini tanto semplici quanto buoni ed è difficile (almeno per me) fermarmi ad un paio di loro😑 Oggi però ve li voglio mostrare in una veste nuova! Quale? Beh vi presento i miei tartufini di Oreo al burro di arachidi. Si,avete letto bene, il golosissimo BURRO DI ARACHIDI 😋
Questa ricetta é facilissima, a prova di bambino e richiede davvero pochi ingredienti😎 Su, lasciatevi tentare!!!

INGREDIENTI
– 200 gr di Oreo
– 20 gr di burro
– 20 gr di burro di arachidi
Per la copertura:
– 200 gr di cioccolato bianco di BUONA qualità

PROCEDIMENTO
La prima cosa da fare, se non quella che io trovo più divertente, é aprire gli Oreo e separare il ripieno ,che va riposto in una ciotolina, dal biscotto. Riunite i biscotti in un sacchetto per alimenti,chiudetelo bene e ,con l’aiuto di un mattarelo, riduceteli in briciole(potete anche frullarli).
A bagno maria fate sciogliere il burro,il burro di arachidi ed il ripieno degli Oreo; quando il tutto sarà ben amalgamato e fuso, versatelo sui biscotti sbriciolati. Ora vien il bello: create delle palline con il composto, grandi poco meno di una noce, e disposte su un piatto, mettetele ad indurire nel frigo per più tempo possibile( 2/3 ore)
Sciogliete a bagno maria il cioccolato bianco e quando sarà pronto tuffateci dentro i tartufini ben freddi e compatti; dopo la prima copertura metteteli in frizer, fateli indurire per circa mezz’ora e ripetete il passaggio precedente. Servite e gustate!!!

Potete conservarli in frigo per un giorno oppure in frizer, avendo cura di tirarli fuori in anticipo.

CONSIGLIA Broccoli fritti