Browsing Category

Antipasti

Antipasti/ ricette senza burro

torta rustica alle patate e zucchine

Come antipasto, stuzzichino per un aperitivo tra amici oppure piatto unico, questa torta rustica è PERFETTA IN OGNI OCCASIONE! Un morbido guscio di basta senza burro e uova racchiude un ripieno vellutato e saporito di patate e zucchine; poichè senza carane è perfetta anche per gli amici vegetariani, ma vi prometto che piacerà a tutti (bambini compresi!)
Potete decidere di servirla calda, tiepida o anche fredda; quella che avanza gustatela il giorno seguente, magari scaldata velocemente al forno, oppure congelatela ,già tagliata, per averla pronta quando volete!

INGREDIENTI
per la pasta:

250 gr di farina 00
un cucchiaino di sale
3 cucchiai di olio evo
acqua tiepida q.b (circa 100 grammi)

per il ripieno
350 gr di patate già pelate
250 gr di zucchine
30 gr di parmigiano grattugiato
1 uovo medio
olio q.b
sale q.b
peperoncino in polvere q.b

PROCEDIMENTO:
Innanzitutto prepariamo il guscio di pasta: in una ciotola disponete la farina, il sale, l’olio ed aggiungete a poco a poco dell’acqua finchè non otterrete un impasto morbido, ma liscio e non appiccicoso. Formate una palla con l’impasto e lasciatela riposare il tempo della preparazione del ripieno.

Tagliate le patate a cubetti piccoli e stufatele in padella con un po’ d’olio; quindi, in una padella a parte, fate lo stesso con le zucchine.
Salate ed aggiustate di condimento le verdure, quando saranno morbide mettetele in un mixer e riducetele a purea.

Prendete quanto ottenuto ed aggiungetevi il parmigiano e l’uovo, quindi mescolate bene: il ripieno è pronto! Ora potete assemblare la vostra torta rustica: stendete la pasta e mettelea in una teglia da crostata coperta da carta da forno, bucherellate il fondo con una forchetta, versatevi il ripieno ed aggiustate i bordi.

Infornate a 170 gradi per circa 50 minuti, fino a che la torta non sarà dorata e ben colorita in superficie.

Antipasti/ Primi piatti/ ricette senza burro

Crocchette di patate speck e pistacchi

Quella che vi propongo è una versione particolarmente sfiziosa delle classiche crocchette di riso! Insieme al parmigiano grattugiato, la ricetta è arricchita da speck croccante e granella di pistacchi che le rendono saporite ed ancora più gustose al palato! Non credete però che siano pesanti e ipercaloriche; sono infatti cotte al forno e rese croccanti da una panatura leggera.

INGREDIENTI per circa 10 crocchette abbastanza grandi
500 gr di riso precedentemente bollito
50 gr di parmigiano grattugiato
2 tuorli
60 gr di speck a cubetti
40 gr di granella di pistacchi o pistacchi tritati
Per la panatura:
1 uovo piccolo
Pangrattato q.b

PROCEDIMENTO
Prendete il riso bollito in acqua salata e fatelo intiepidire, quindi mettetelo in una ciotola capiente che vi permetta di mescolare bene il tutto; aggiungetevi all’interno uno alla volta i tuorli e mischiate bene. Nel frattempo fate dorare lo speck in una padella ben calda senza olio e tenetelo da parte; aggiungete quindi al riso anche il parmigiano, lo speck, i pistacchi, sale( se necessario) e pepe.
Create quindi le vostre crocchette, tuffatele nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato.
Oliate bene una pirofila, poneteci le vostre crocchette e, dopo averle irrorate con un giro d’olio, fatele cuocere a 180 gradi fino a che non saranno cotte e dorate al punto giusto.

Antipasti

Polpette di pane profumate al limone

Se avete a casa del pane raffermo e dei buoni limoni biologici non potete non preparare queste polpettine di pane!
Sono croccanti all’esterno ma morbidissime all’interno, si preparano con pochi ingredienti e si prestano benissimo come stuzzichini per gli aperitivi di fine estate.
INGREDIENTI
Per circa 10 polpette:
165 gr di pane raffermo
140 gr di latte per ammollare il pane
50 gr di parmigiano grattugiato
30 gr di pane grattugiato + q.b per la panatura
1 tuorlo
La scorza grattugiata di un limone bio
Sale, pepe q.b

PROCEDIMENTO
Innanzitutto ammollate il pane nel latte avendo cura di spezzettarlo con le mani; quando sarà pronto eliminate il latte in eccesso ed unitevi il tuorlo, il parmigiano, il pangrattato ed infine sale e pepe. Impastate il tutto ed aggiungete anche la scorza di limone; realizzate delle polpettine poco più grandi di una noce e passatele nel pangrattato.
In una padella scaldate dell’olio di arachide oppure extravergine e mettete a cuocere le polpette; fatele rosolare tutti i lati, poi, quando saranno belle dorate, mettetele in un piatto e fate scolare l’olio in eccesso.
Servitele ancora calde

P.s
Per una versione più leggera potete ammollare il pane in acqua e cuocerle in forno a 180 gradi, dopo averle irrorate con un giro d’olio.

Antipasti

Torta salata ai pomodorini e pinoli

Se siete alla ricerca di una torta salata leggera e fresca, ma anche bella da vedere e colorata questa è quella che fa per voi!

Un guscio croccante e friabile di sfoglia contiene tanti pomodorini succosi, simbolo dell’estate imminente.

Questa torta è perfetta anche fredda, da portare ai vostri pic-nic all’aperto oppure leggermente riscaldata ed accompagnata da salumi o formaggi.

INGREDIENTI
1 rotolo di pasta sfoglia
250 gr di pomodorini ciliegino
25 gr di pinoli
1 cucchiaio di parmigiano
Sale, olio q.b

PROCEDIMENTO
Srotolate la sfoglia, create i bordi per ottenere la base della torta quindi bucherellate il fondo con una forchetta e spolveratelo di parmigiano; infornate a 200 gradi per 10 minuti.
Nel frattempo lavate e asciugate bene i pomodorini, tagliateli a metà senza rovinarli; sfornate la base ed adagiatevi sopra i pomodorini, poi salateli leggermente in superficie, passate un giro d’olio e mettetevi i pinoli. Cuocete a 180 gradi per 25 minuti, terminando con una passata di grill; sfornate, fate intiepidire e decorate con qualche foglia di basilico.

Antipasti

Sformati di fave e perorino

Primo di Maggio a Roma significa solo una cosa ( a parte il riposo): fave e pecorino! Ricordo quando con mia nonna mi divertivo a sbucciare le fave prima di pranzo per poi riporle nelle ciotole e gustarle con il pecorino romano a scaglie. Questa volta però diciamo che ho voluto “stravolgere” la tradizione preparando questi golosi e soprattutto FACILISSIMI sformatini; si preparano davvero in poco tempo, potete anticiparli e servirli anche freddi!

INGREDIENTI per 4 persone
250 gr di fave lesse
2 uova medie
50 gr di panna fresca o di latte intero
50 gr di parmigiano grattugiato e 40 gr di pecorino
1 cucchiaio di farina 00
Pepe, sale e peperoncino q.b

PROCEDIMENTO
Con un mixer o un minipimer riducete le fave in purea e versatile in una ciotola capiente; aggiungetevi la panna e le uova una alla volta avendo cura di amalgamare bene il tutto.
Unite al composto il pecorino, il parmigiano, la farina poi il pepe ed il peperoncino in polvere; ottenuto un composto omogeneo imburrate e ricoprite di pangrattato i vostri stampini per sformatini e cuoceteli a 170 gradi per circa 25 minuti, fino a che non avranno preso colore.


Potete servirli negli stampi oppure aspettare che si freddino leggermente e toglierli dalla forma.

CONSIGLIA Torta magica al cioccolato